Premio Olivo della Strega 2014 – 2° fruttato leggero – Olio Sassi Bianchi di Alfiero Pellegrini

Premiazione Olio Extravergine d'oliva Sassi Bianchi Olivo della Strega 2014
Premiazione Olio Extravergine d’oliva Sassi Bianchi Olivo della Strega 2014

Quando gli sforzi per una gestione sostenibile e corretta viene riconosciuta…. succede così!

Al premio provinciale Olivo della Strega l’azienda agricola Sassi Bianchi di Alfiero Pellegrini si è meritata il podio anche nel 2014: secondo classificato per olio extravergine d’oliva fruttato leggero.

L’olio extravergine d’oliva Sassi Bianchi è un ottimo olio toscano che si abbina perfettamente con il pesce, i cruditè di verdure, di carne, di pesce, di funghi, con i crostacei. E’ un olio dal un carattere preciso ma che non copre il sapore delle pietanze a cui viene abbinato.

l’Olio Extravergine di Oliva “SASSI BIANCHI” anche nel 2013 è sul podio!

Premiazione Olio Extravergine d'oliva Sassi Bianchi - Olivo della Strega 2013
Premiazione Olio Extravergine d’oliva Sassi Bianchi – Olivo della Strega 2013

Anche l’edizione 2013 del concorso provinciale (di Grosseto) l’Olivo della Strega ha avuto il suo bel da fare per scegliere tra tante bontà candidate.

Gli oli extravergine di oliva sono stati valutati e selezionati in modo anonimo dal panel test della Camera di Commercio di Grosseto.

Il nostro olio “Sassi Bianchi” è sul podio!

Dall’articolo de “Il Tirreno” del 10/07/2013 <<Fra i 54 partecipanti sono risultati vincitori: per la categoria “fruttato leggero”, 3ª l’azienda agricola “S.Michele” di Antonella Barsanti di Pitigliano, 2ª “Sassi Bianchi” di Alfiero Pellegrini di Grosseto e 1ª “Terre d’olivi” di Pitigliano; per la categoria “fruttato medio”, 3ª l’azienda agricola “Solidar” di Lorenzo Andi di Pitigliano, 2º Niccolò Mascelloni di Castel del Piano e 1º classificato il “Frantoio Franci” ancora di Castel del Piano; infine, per la categoria “fruttato intenso”, 3º Leonardo Salustri di Pitigliano, 2º “Olio di Nonno Adamo” di Adamo Piccini di Seggiano e 1º “Capua Winery” di Manciano.>>

“La formula vincente è un insieme di peculiarità che si integrano e concorrono al risultato: la posizione dell’oliveto in Maremma Toscana, la composizione geologica dello stesso, le cultivar, la cura prestata ai terreni ed alle piante, e soprattutto l’attenzione nei vari processi di raccolta fatti al punto giusto di maturazione, raccolte esclusivamente dalla pianta, molite a freddo in brevi tempi dalla raccolta… sono la nostra ricetta di virtuosità del prodotto. La buona pratica, l’amore di mio padre nel mettere in pratica le esperienze di una vita e degli studi, portano ad un buon risultato.” Questa è la dichiarazione di Erica, figlia del  titolare dell’azienda Alfiero Pellegrini.

Rimedi della Nonna

Abbiamo raccolto alcuni rimedi della nonna basati sull’olio extravergine d’oliva più comunemente utilizzati:

  

–    Labbra screpolate: usare l’olio extravergine di oliva…altro che burro cacao…

–    Mal di orecchie: cotone con olio d’oliva caldo

–    Scrub corpo: mescolare sale, olio e bagnoschiuma e strofinare sul corpo con un guanto di crine o un vecchio asciugamano.

–    Per super abbronzatura: per pelli super ambrate olio e limone scekerati…fa miracoli ma occhio alle ustioni!!! Da evitare alle Maldive….

–    Per le scottature (con pelle intatta): emulsionare acqua e olio, fino a creare una crema chiara. Cospargere le parti di pelle arrossata con l’emulsione e lasciare agire l’impacco tutta la notte.

–    Maschera purificante: mescolare del miele, dello yogurt con un cucchiaio di spremuta di limone e uno d’olio. Applicare e dopo 30 minuti sciaquare.

–    Per rivitalizzare i capelli, una volta a settimana prendete un asciugamano, lo mettete sulle spalle, prendete la bottiglia di olio d’oliva ed iniziate a mettervene un po’ sui capelli, piano, piano, dalle radici fino alle punte, pettinateli piano, piano, fino a quando tutta la testa è bella lucida… ora statevene tranquille per casa, senza ungerla tutta e dopo un oretta, anche 2, lavatevi i capelli come di consueto, shampoo e balsamo finale. Il costate uso di questa pratica, dovrebbe aiutare il capello a riprendere lucentezza e vitalità.

–    Per evitare che la pasta si incolli durante la cottura, basta aggiungere dell’acqua dell’olio.

–    Per eliminare dal proprio viso tracce di maquillage basta utilizzare un batuffolo di cotone imbevuto d’olio.

–    Per evitare che le foglie del basilico fresco messe sulla pizza diventino secche durante la cottura, basta immergerle un istante nell’olio.

–    Per togliere i cerotti senza soffrire, prima passate sulla parte un batuffolo di cotone imbevuto di olio.

–      Per mantenere il bronzo lucido si passa con dell’olio d’oliva, successivamente con uno straccio inumidito con dell’acqua e ammoniaca.

–      Per evitare screpolature alle mani, creare un’emulsione di olio, acqua, e succo di limone (perti uguali), e massaggiarvi le mani.

 

Sassi Bianchi 

Azienda Agricola

Produzione e vendita di Olio Extravergine d’Oliva di alta qualità

 

Sede Legale: Via del Peruzzo, 42

 58100 Istia d’Ombrone

 Grosseto – Toscana – Italia

 Telefono +39 339 75 25 317  

 E-mail: info@oliosassibianchi.it

 

Premiazione Olivo della Strega 2009

 “Olivo della Strega” 2009 : ecco i premiati

La Camera di commercio e la Provincia di Grosseto hanno organizzato la XV edizione del concorso provinciale

Si è svolta sabato 28 marzo la premiazione del concorso riservato ai produttori di olio extra vergine di oliva della provincia di Grosseto “Olivo della Strega” promosso da Provincia e Camera di commercio di Grosseto.

La premiazione quest’anno si è tenuta presso il Castello di Potentino, a Seggiano.

Soddisfazione da parte degli organizzatori: “Le produzioni agroalimentari di qualità rappresentano senza alcun dubbio una delle eccellenze del nostro territorio” commenta il presidente della Camera di commercio Giovanni Lamioni “Le Istituzioni, per prime, hanno il compito di valorizzare queste risorse nel modo migliore, soprattutto in momenti come quello attuale, di grave crisi economica.

Promuovere la conoscenza delle esperienze di qualità, in grado anche di offrire nuovi strumenti di valutazione ai consumatori, ha un significato rilevante, strategico: siamo certi che rassegne come ‘L’olivo della Strega’ siano, a questo fine, particolarmente utili e degne di attenzione.”

“L’olivo della Strega – spiega l’assessore provinciale allo Sviluppo rurale Alidiano Bargelli – ha accompagnato il rinnovamento della produzione di olio extravergine di oliva nella provincia di Grosseto.
Nel corso degli anni le produzioni si sono qualificate e specializzate, le aziende olivicole e i frantoi hanno affermato sul mercato un prodotto di elevata qualità sempre più riconosciuto dai consumatori.
Un ringraziamento a tutte quelle aziende agricole e di trasformazione che hanno permesso di raggiungere questi importanti risultati”.

Ma ecco i vincitori del XV^ Concorso Olivo della Strega e del Premio Olivastra Seggianese 2009

Olio fruttato Intenso
Frantoio Franci (Montenero d’Orcia) – I^ Classificato
Az. Agr. Sassi Bianchi di Erica Pellegrini (Istia d’Ombrone – Gr) – II^ Classificato (www.oliosassibianchi.it)
Az. Agr. Marinelli di Mascelloni Franco (Montenero d’Orcia) – III^ Classificato

Olio fruttato Medio
Fattoria La Parrina di Franca Spinola (Albinia) – I^ Classificato
La Poderina Toscana (Montegiovi) – II^ Classificato
Tenuta del Fontino (Massa Marittima) – III^ Classificato

 Olio fruttato Leggero
Il Donzellino Soc. Agr. (Massa Marittima) – I^ Classificato
Frantoio Maremma snc (Grosseto) – II^ Classificato
Az. Agr. Poggio alle Birbe di Nicoletta e Veronica Brunori (Gavorrano) – III^ Classificato

Premio Olivastra Seggianese
Frantoio Franci (Montenero d’Orcia) – I^ Classificato
Az. Agr. Marinelli di Mascelloni Franco ( Montenero d’Orcia) – II^ Classificato
Soc. Agr. Podere Il Casino (Seggiano) – III^ Classificato –

01.04.2009  [Fonte: http://www.intoscana.it/intoscana/viaggiare_in_toscana.jsp?id_categoria=3&id_sottocategoria=97&id=218547&language=it]

Premiazione Olivo della Strega 2006

Un albero d'olivo

Con l´Olivo della Strega la Maremma ritrova la tradizione dell´olio

Premiate le aziende produttrici dei migliori extravergine dell´anno. Grande successo dell´ìniziativa svoltasi a Capalbio

 

Ha registrato un numero importante di presenze la dodicesima edizione dell´iniziativa itinerante «Olivo della Strega», organizzata da Provincia e Camera di Commercio, in collaborazione con il Comune di Capalbio, l’associazione produttori olivicoli, l’associazione Strada del Vino «Colli di Maremma», la Cantina di Capalbio, la Regione Toscana e Agenzia regionale per lo sviluppo e l’innovazione del settore agroforestale, per promuovere e valorizzare le migliori produzioni olearie del territorio provinciale.
La manifestazione si è svolta a Capalbio, dove si trova «Villa settefinestre», uno dei siti archeologici più importanti d’Italia, caratterizzata dalla presenza di una cantina e di un frantoio che dimostrano come già al tempo dei romani e degli etruschi, in Maremma fosse praticata l’olivicoltura. Particolarmente apprezzato il lavoro multimediale realizzato per la Provincia dal ricercatore Gaetano Prisco che ha saputo abbinare abilmente i prodotti tipici, alla storia della Maremma, fornendo anche una dettagliata cartografia. L´opera a breve sarà consegnata agli agriturismi e ai vari operatori locali.
Al termine del convegno sono state premiate le aziende vincitrici della dodicesima edizione del concorso «Olivo della Strega». Per la categoria «fruttato intenso» i vincitori sono i produttori Frantoio Franci di Montenero d’Orcia (primo premio), podere «Con iella» di Niccolò Mascelloni a Montenero d’Orcia (secondo premio), azienda «Montarlese» srl di Manciano (terzo premio).
Per la categoria fruttato medio i premi sono stati assegnati all’azienda di Erica Pellegrini di Istia d’Ombrone (primo premio) (www.oliosassibianchi.it), alla società agricola «Clivio degli Olivi» a Capalbio, (secondo premio), all’azienda «Potentino» di Seggiano, (terzo premio).
Per la categoria fruttato leggero, infine, i vincitori sono: l’azienda agricola di Rampi Ungar, in località Casetta a Roccastrada (primo premio), l’azienda agricola di Noris Guidoni al Puntone di Scarlino (secondo premio) e l’azienda agricola «I Poggetti» di Castiglione della Pescaia (terzo premio). (greenreport.it)

16.05.2006   [Fonte: http://www.intoscana.it/intoscana/viaggiare_in_toscana.jsp?id_categoria=3&id_sottocategoria=97&id=19249&language=it]