l’Olio Extravergine di Oliva “SASSI BIANCHI” anche nel 2013 è sul podio!

Premiazione Olio Extravergine d'oliva Sassi Bianchi - Olivo della Strega 2013
Premiazione Olio Extravergine d’oliva Sassi Bianchi – Olivo della Strega 2013

Anche l’edizione 2013 del concorso provinciale (di Grosseto) l’Olivo della Strega ha avuto il suo bel da fare per scegliere tra tante bontà candidate.

Gli oli extravergine di oliva sono stati valutati e selezionati in modo anonimo dal panel test della Camera di Commercio di Grosseto.

Il nostro olio “Sassi Bianchi” è sul podio!

Dall’articolo de “Il Tirreno” del 10/07/2013 <<Fra i 54 partecipanti sono risultati vincitori: per la categoria “fruttato leggero”, 3ª l’azienda agricola “S.Michele” di Antonella Barsanti di Pitigliano, 2ª “Sassi Bianchi” di Alfiero Pellegrini di Grosseto e 1ª “Terre d’olivi” di Pitigliano; per la categoria “fruttato medio”, 3ª l’azienda agricola “Solidar” di Lorenzo Andi di Pitigliano, 2º Niccolò Mascelloni di Castel del Piano e 1º classificato il “Frantoio Franci” ancora di Castel del Piano; infine, per la categoria “fruttato intenso”, 3º Leonardo Salustri di Pitigliano, 2º “Olio di Nonno Adamo” di Adamo Piccini di Seggiano e 1º “Capua Winery” di Manciano.>>

“La formula vincente è un insieme di peculiarità che si integrano e concorrono al risultato: la posizione dell’oliveto in Maremma Toscana, la composizione geologica dello stesso, le cultivar, la cura prestata ai terreni ed alle piante, e soprattutto l’attenzione nei vari processi di raccolta fatti al punto giusto di maturazione, raccolte esclusivamente dalla pianta, molite a freddo in brevi tempi dalla raccolta… sono la nostra ricetta di virtuosità del prodotto. La buona pratica, l’amore di mio padre nel mettere in pratica le esperienze di una vita e degli studi, portano ad un buon risultato.” Questa è la dichiarazione di Erica, figlia del  titolare dell’azienda Alfiero Pellegrini.

Premiazione Olivo della Strega 2006

Un albero d'olivo

Con l´Olivo della Strega la Maremma ritrova la tradizione dell´olio

Premiate le aziende produttrici dei migliori extravergine dell´anno. Grande successo dell´ìniziativa svoltasi a Capalbio

 

Ha registrato un numero importante di presenze la dodicesima edizione dell´iniziativa itinerante «Olivo della Strega», organizzata da Provincia e Camera di Commercio, in collaborazione con il Comune di Capalbio, l’associazione produttori olivicoli, l’associazione Strada del Vino «Colli di Maremma», la Cantina di Capalbio, la Regione Toscana e Agenzia regionale per lo sviluppo e l’innovazione del settore agroforestale, per promuovere e valorizzare le migliori produzioni olearie del territorio provinciale.
La manifestazione si è svolta a Capalbio, dove si trova «Villa settefinestre», uno dei siti archeologici più importanti d’Italia, caratterizzata dalla presenza di una cantina e di un frantoio che dimostrano come già al tempo dei romani e degli etruschi, in Maremma fosse praticata l’olivicoltura. Particolarmente apprezzato il lavoro multimediale realizzato per la Provincia dal ricercatore Gaetano Prisco che ha saputo abbinare abilmente i prodotti tipici, alla storia della Maremma, fornendo anche una dettagliata cartografia. L´opera a breve sarà consegnata agli agriturismi e ai vari operatori locali.
Al termine del convegno sono state premiate le aziende vincitrici della dodicesima edizione del concorso «Olivo della Strega». Per la categoria «fruttato intenso» i vincitori sono i produttori Frantoio Franci di Montenero d’Orcia (primo premio), podere «Con iella» di Niccolò Mascelloni a Montenero d’Orcia (secondo premio), azienda «Montarlese» srl di Manciano (terzo premio).
Per la categoria fruttato medio i premi sono stati assegnati all’azienda di Erica Pellegrini di Istia d’Ombrone (primo premio) (www.oliosassibianchi.it), alla società agricola «Clivio degli Olivi» a Capalbio, (secondo premio), all’azienda «Potentino» di Seggiano, (terzo premio).
Per la categoria fruttato leggero, infine, i vincitori sono: l’azienda agricola di Rampi Ungar, in località Casetta a Roccastrada (primo premio), l’azienda agricola di Noris Guidoni al Puntone di Scarlino (secondo premio) e l’azienda agricola «I Poggetti» di Castiglione della Pescaia (terzo premio). (greenreport.it)

16.05.2006   [Fonte: http://www.intoscana.it/intoscana/viaggiare_in_toscana.jsp?id_categoria=3&id_sottocategoria=97&id=19249&language=it]